Natura

http://www.turiscalabria.it/turiscalabria_demo/documenti/natura_ita.pdf

  

 

 

"Nel settore orientale del Pollino si ergono maestosi monti di roccia, che assumono la forma di obliqui baluardi, di colossali onde pietrificate, ai cui piedi scorrono torrenti impetuosi come il Raganello"

 

La natura in Calabria è stata generosa. Estesi i boschi e gli altipiani, belli i parchi - Pollino, Sila e Aspromonte  e le aree protette.

Il paesaggio eterogeneo consente più “turismi”; l’istituzione dei tre parchi ha incentivato il turismo naturalistico praticabile in tutti i periodi dell’anno.

La particolare collocazione dei parchi, a ridosso delle coste, permette di raggiungere facilmente il mare, consentendo così di costruire una vacanza diversificata.

 


Tutti i testi, i file PDF e le foto di questo articolo sono tratte dal sito ufficiale di promozione turistica della Calabria turiscalabria.it

Eventi

http://www.turiscalabria.it/turiscalabria_demo/documenti/eventi_ita.pdf

 

 

 

Arti visive Magna grecia FilM Festival 

Dove: Soverato, provincia di Catanzaro
Quando: Luglio /Agosto

Il Magna Grecia Film Festival è una delle rassegne cinematografiche più importanti di tutto il panorama nazionale. Si tiene dal 2004 a Soverato, in provincia Catanzaro, riscuotendo sempre un grande successo di pubblico. Il festival ospita opere prime, con la direzione artistica di Gianvito Casadonte.

 

Intersezioni 

Dove: Parco archeologico di Scolacium, Roccelletta di Borgia, Cz

Quando: Luglio/Ottobre

“Intersezioni” coniuga il binomio arte contemporanea - archeologia. Lo scenario che fa da sfondo alle installazioni è lo straordinario Parco rcheologico di Scolacium, a pochi km da Catanzaro. Ormai consolidato luogo di contaminazione tra arte contemporanea e archeologia, l’attesa rassegna, è diventata uno degli appuntamenti culturali italiani più importanti della stagione estiva. Nel segno della continuità progettuale, la manifestazione rappresenta oggi un modello culturale con ampi consensi in Italia e all’estero.

 

Radicazioni Festival delle culture tradizionali

Quando: Agosto
Dove: Alessandria del Carretto, provincia di Cosenza

Concerti, arte e musica nel cuore del Pollino. Artisti in strada, teatro, maschere e marionette, pittura murale, fotografia, stand enogastronomici, artigianato e strumenti tradizionali.
Lo spirito del Festival è quello di favorire momenti di aggregazione proponendo a un vasto pubblico le risorse culturali e coreutico-musicali all’area calabro-lucana insieme con quelle di altre regioni italiane e mediterranee. L’offerta artistica è ricca e varia sia per i generi proposti che le modalità di coinvolgimento del pubblico. Spettacoli itineranti e musica per tutte le età utilizzando, per valorizzarli, tutti gli spazi del paese.

 

Pentedattilo FilMFestival Festival internazionale di cortometraggi

Quando: Settembre
Dove: Pentedattilo, provincia di Reggio Calabria

Il Pentedattilo Film Festival, concorso internazionale di cortometraggi “Territorio in Movimento”, non è altro che l’apice di una fruttuosa simbiosi d’intenti tra la Ram Digital Film e L’Associazione Pro-Pentedattilo onlus, che collaborano da tempo per la valorizzazione artistica di Pentedattilo, borgo fantasma.
L’evento rientra in un processo più ampio di recupero del caratteristico sito. “Un borgo per l’arte… l’arte per il recupero del borgo” è il motto che guida tenacemente un cammino temerario sulla traccia di antiche orme e nuove riscoperte.

 

Saracinema il cinema nella kasbah

Quando: Agosto
Dove: Saracena, provincia di Cosenza

Saracinema è un happening di cinema che lega al desiderio di avere luoghi dove parlare, vedere e ‘sentire’ di cinema, la volontà di creare formazione ad alto livello. Nel vecchio borgo abbandonato, le viuzze labirintiche sfociano in piazzette naturalmente predisposte alle proiezioni, gli atri di conventi diroccati diventano luoghi in cui si studia. Un anfiteatro naturale fa da centro nevralgico per le proiezioni e gli incontri con i vari ospiti, momento di esperienze a confronto tra pubblico, stampa e addetti ai lavori. Tutto intorno un percorso fatto di piccole arene, osterie e locali a-tipici, ricavati in cantine e bassi.

 


 Tutti i testi, i file PDF e le foto di questo articolo sono tratte dal sito ufficiale di promozione turistica della Calabria turiscalabria.it

Salute e Benessere

http://www.turiscalabria.it/turiscalabria_demo/documenti/salute_ita.pdf

 

 

 

 

 "La Calabria presenta un patrimonio in fonti

termali tra i più ricchi d'Italia, sia dal punto di vista

numerico che per la qualità delle sue acque"

 

Terme di GalaTro
Dove: Galatro, RC

La storia delle terme di Sant’Elia è legata ai vari ordini monastici che dall’VIII al XVIII secolo si sono occupati della cura degli infermi utilizzando l’acqua sorgiva di cui conoscevano ed apprezzavano le proprietà terapeutiche. Il primo stabilimento termale fu avviato alla fine del 1800. La stazione è ubicata in una valle bellissima e incontaminata, ricca di boschi e di secolari uliveti, ad 1 chilometro dal borgo  Antico Montebello e a pochi chilometri dalla costa tirrenica.L’affascinante ambiente naturale garantisce un piacevole e riposante soggiorno.

 

Consorzio delle Terme Antonimina - loCri
Dove: Locri, RC

Le Terme del Consorzio Termale Antonimina-Locri, note e apprezzate dall’antichità, la creazione della moderna struttura termale risale al 1870. L’acqua sgorga a 35° ed è consigliata per la cura della sterilità femminile, per malattie dell’apparato respiratorio e circolatorio. Le acque, conosciute come “Acque sante locresi”

 

Terme Luigiane
Dove: Acquappesa, località Guardia Piemontese, Cs

Ubicate nell’ampia vallata del fiume Bagni, ricca di boschi e vicinissima al mare, le Terme Luigiane sono la più antica e rinomata stazione di cura della Calabria. Il primo documento, testimonianza dell’uso terapeutico di queste acque, risale all’anno 1446. Alle Terme Luigiane è facile ritrovare l’equilibrio psicofisico, grazie allo splendido ambiente naturale, alle cure termali e all’atmosfera di relax. Oggi “benessere” non significa assenza di sintomi ma soprattutto medicina preventiva e corrette regole di comportamento nella vita di tutti i giorni, oltre che crescente attenzione al proprio corpo. Le pratiche complementari, palestra, fisiochinesiterapia, riabilitazione, trattamenti estetici e cure termali all’aperto, accrescono l’efficacia delle cure tradizionali e il piacere di essere alle Terme. Sono classificate come termominerali, isotoniche e leggermente sulfuree, ideali per bagni, fanghi, aerosolterapia, nebulizzazioni, irrigazioni, insufflazioni e docce, cure estetiche, massaggi e idromassaggi.


Terme CaronTe s.p.a.
Dove: Lamezia Terme, Cz

Alle pendici del Reventino, in direzione del Golfo di Sant’Eufemia, da oltre duemila anni sgorgano -a 39° C- acque salutari che hanno curato Bruzi, Greci, Romani e Normanni.
Le acque sulfuree di Caronte sono adatte a curare patologie diverse. Le Terme Caronte sono un complesso all’avanguardia attento a soddisfare le esigenze dei clienti, senza tradire le radici storiche e culturali dell’impresa. Dispongono anche di un’ area “Benessere” ove si fondono sinergicamente le risorse naturali “Acqua e Fango” con le metodiche di cura degli inestetismi e di remise en forme generali. Luogo ideale per programmi di prevenzione, cura e riabilitazione, in un ambiente climaticamente privilegiato ed ecologicamente incontaminato, nel quale ritrovare salute e benessere.


Terme di Spezzano
Dove: Spezzano Albanese Terme, Cs

Scoperte alla fine del XVIII secolo, le sorgenti di Spezzano sono state attivate nel 1900 e ripetutamente ampliate e rinnovate. Le acque scaturiscono da cinque fonti ma se ne usano solo due: la Fonte delle Grazie e la Fonte Turio. La prima fornisce acqua cloruro-sodica ipotonica che, usata per idropinoterapia, è efficace nella cura di malattie gastriche, epatobiliari ed urinarie; la seconda dà acqua salsobromo-iodica usata per terapie inalatorie nella cura di infiammazioni della gola e dell’apparato respiratorio. Il complesso termale è dotato di un centro benessere. La località termale è di origine antichissima e offre interessanti spunti per visite a siti archeologici, come Sibari, ricchi di resti preistorici, greci ed ellenistico-romani. Piacevoli anche le escursioni naturalistiche sul Monte Pollino e in Sila.


Terme sibarite
Dove: Cassano allo Jonio, Cs

La fama delle acque minerali di Cassano allo Jonio risale almeno al XVI secolo. Dai tempi più remoti gli abitanti della zona facevano uso delle acque per berle e utilizzarle variamente. Nel 1952 la Società per Azioni Terme Sibarite ha acquistato tutto il complesso ormai in abbandono e ha iniziato uno studio sulle potenzialità chimiche, biologiche e terapeutiche delle acque. Tra i risultati delle analisi compiute un secolo addietro e quelle più recenti effettuate su campioni di acqua non si notano rilevanti scostamenti di valori. Le caratteristiche chimiche e chimico - fisiche sono risultate fondamentalmente immutate. Le acque cassanesi possono essere considerate “Ipotermali, Sulfuree, Mediominerali”

 

 


Tutti i testi, i file PDF e le foto di questo articolo sono tratte dal sito ufficiale di promozione turistica della Calabria turiscalabria.it

® Vacanzeincalabria.it è un prodotto Paperbit
Partita Iva 02673660797 Circuito VIC Vacanzeincalabria.it
All Right Reserved

Share this page

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Tag Cloud


parghelia capo vaticano zambrone ricadi

Register your property (2)