Fiume Freddo Bruzio

fiumefreddp

 
 
Fiume Freddo Bruzio incantevole borgo tra le alture rocciose tra Paola e Amantea, situato su una propaggine del Monte Cocuzzo. Di origine medievale prende il nome dal Fiumefreddo che scorgeva  le sorgenti del Monastero dell'ordine Florense, di Maria santissima, dopo l'unificazione d'Italia Fiumefreddo ebbe l'attribuzione di "Bruzio". Fra le bellezze del luogo è sicuramente da vedere il Castello detto "Palazzo della Valle" che fu costruito nel 1201 da Simone de Mamistra dalla trasformazione di una torre di difesa. Abbellito secondo i canoni estetici dell'epoca e furono costruite, le mura di cinta del paese, e due torri chiamate Golette.
Nei primi anni del 1800 il castello fu semidistrutto dai francesi quel che ne resta è stato restaurato di recente, e custodisce i murales di Salvatore Fiume, pittore siciliano del 900 di fama mondiale. Il pittore dipinse, alcune pareti interne ed esterne dell'antico castello semidiroccato e la cupola della cappella di San Rocco.
Sempre a Fiume si devono le sculture di bronzo, in ognuna delle due piazze panoramiche di Fiumefreddo, da cui si gode, nella tranquillità del borgo cinquecentesco, uno stupendo panorama marino.
L'abitato, importante centro storico e culturale che conserva parte delle mura medievali, diede le origini all'artista Giuseppe Pascaletti (1699-1757). Da non perdere, oltre, al castello, sono la Chiesa di S.Chiara, la Chiesa Madre, con due portali sei-settecenteschi, e diverse tele all’interno; la Chiesa di S.Francesco di Paola; i palazzi feudali del XVI-XVII sec.; immediatamente a monte dell'abitato, verso la stradina che conduce all'Abbazia, la Chiesa del Carmine (XVIsec.).
 
 

® Vacanzeincalabria.it è un prodotto Paperbit
Partita Iva 02673660797 Circuito VIC Vacanzeincalabria.it
All Right Reserved

Share this page

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Tag Cloud


ricadi parghelia capo vaticano zambrone

Register your property (2)